lunedì 12 gennaio 2015

Che fastidio!

Quando mettono le mani sul flauto traverso sbagliate! Porca paletta, basta cercae un immagine su google images per vedere come si tiene!

(bene, e sa il cazzo perché si è cancellata l'immagine)

lunedì 26 maggio 2014

Billy Bat

Ieri leggevo Billy Bat,  un bel manga di Naoki Urasawa (uno dei migliori mangaka degli ultimi vent'anni a mio parere), e arrivato a questo punto:

non ho potuto non ricordarmi di questo post di Mattia Butta (l'autore di "101 motivi per non vivere in Giappone", per dirla tutta): il poliziotto giapponese in questa scena si comporta come la cameriera in quel video.

Quindi insomma, lo sanno anche loro come sono... gli va bene così?



giovedì 17 aprile 2014

Mai-al-corriere

Quelli del corriere li conosciamo, non possono fare a meno di scrivere notizie divertenti.

Però quel coso del "maiale" ha ben poco, se non la forma, in parte.

domenica 16 marzo 2014

La storia infinita

Ancora ricordo quando da bambino correvo per i campi gridando "Faaaalcooooon" immaginando di volare sul cagnone bianco.


Motivo per il quale, in fondo, ho deciso di cominciare a leggere il libro "La storia infinita" a mio figlio di 4 anni, la sera, al posto delle solite fiabe.

Pagina dopo pagina negli ultimi 2 mesi ci siamo addentrati in Fantàsia, abbiamo riso ai nomi stupidi dei personaggi (Ukùk, Wuswusul, Blubb  - diventato per noi Blublubb -, Pozarqualcosa, e tanti altri nomi inventati sul momento...) e un po' pianto, quando ce ne era bisogno.

L'italiano di mio figlio sarà migliorato almeno  un pochino (vivendo all'estero, quanto serve leggere a vostro figlio!) e un momento fisso serale padre-figlio è qualcosa che - spero - sarà indimenticabile per lui quanto per me, quando lui sarà maturo e io - ahimè- vecchio.

Ed è stato un mezzo shock: dopo aver visto e rivisto il film, la lettura del libro mi ha lasciato a bocca aperta. Cioè, siamo seri...Il film racconta la storia del libro...fino a pagina 140 su 292 pagine? E perché nessuno me lo ha mai detto? Dovevo andarmi a leggere Wikipedia prima?

Per questo, alla fine, me lo sono goduto anche io. Ende è un bravo scrittore (anche se ho l'impressione che la traduzione in italiano non sia stata all'altezza, as usual) che sa riempire di immagini i suoi libri: descrittivo al punto giusto.

Mettiamoci poi che lo stesso Ende ha fatto causa ai produttori del film in quanto a suo dire avevano fatto una schifezza, e forse si capisce che la lettura del libro ha un effetto totalmente diverso.

Come finisce, comunque, qui non lo diremo. Vi basti sapere che è il libro giusto da leggere da un papà a suo figlio.

Ad ogni modo vi sconsiglio di cimentarvi nella visione del secondo e del terzo capitolo della saga cinematogafica, visto che dopo un buon primo film (7.4/10 su imdb) la qualità è andata scemando (4.9/10 e 2.9/10) così tanto da far finire il terzo capitolo al 79 posto nella classifica dei film peggiori di tutti i tempi, secondo gli utenti dello stesso sito.

E c'è da dire che gli è pure andata bene, Movie-Vault gli ha dato 1/10, e l'incipit della scarna recensione la dice lunga:


"Da qualche parte, Michael Ende si sta rivoltando nella tomba!"


domenica 9 marzo 2014

Il prima e il dopo

 
Spesso mi sono sentito dire questa frase:

"I figli sono un atto di egoismo: li fai perché li vuoi fare tu, perché la cosa ti renderà felice."
 
Io capisco che al giorno d'oggi esistono molte persone che di aver figli non ne vogliono assolutamente sapere, e sinceramente la loro scelta è solo affari loro. Condivisibile o meno.

Però, le spiegazioni più frequenti che sento - di solito di gente oramai all'alba dei 40 anni - viaggiano sull'onda del:
  • non mi sento pronto/pronta
  • non ho tempo, più avanti
  • voglio ancora godermi la vita
A questo punto però non puoi venirmi a dire che fare figli è un atto egoista. Eccheccazzo, se i tuoi genitori non avessero trombato tu la vita mica potresti godertela adesso. Che poi, perché far figli dovrebbe essere egoista mentre non farli per godersi la propria vita, ad esempio, no?

L'unica spiegazione che mi sono dato, è che in effetti quando fai un figlio lo metti al mondo senza che lui lo voglia: accolli al figlio l'onere di maturare e farsi una vita propria, con enormi fatiche (ma anche con enormi soddisfazioni, a seconda dei casi). La vita è un foglio bianco, si dice, ognuno ci scrive quello che vuole (con le dovute limitazioni, io ho provato a scriverci "10 milioni di euro, subito, sul mio conto!" ma non ha funzionato, vi avverto).

Ad ogni modo credo che la chiave di lettura migliore sia la seguente: esiste un "prima dei figli" ed un "dopo i figli". Non è in alcun modo possibile spiegare a qualcuno che non ha figli cosa vuol dire averne: si possono fare corsi, leggere libri, ma semplicemente non si potrà mai capirlo, finché non ci si ritrova la vita stravolta da uno o più pargoli.

E spesso, troppo spesso, si ha una dannata paura di fare quel passo perché sì, è vero, la vita cambia: completamente, e non si sa come visto che tutti i bambini sono diversi.

Quindi oggi diciamo le cose come stanno, da qualcuno che è già passato da qualche anno dal "prima" al "dopo": un figlio ti cambia la vita, in peggio ed in meglio. Certo, non potrai più fare facilmente molte cose fra le quali
  • seratina romantica con la moglie
  • seratina poker, birra e rutto libero con amici
  • weekend in città-a-caso prenotando il giorno prima. O senza prenotare.
  • [aggiungere una qualsiasi attività dal "prima"]
però è da dire che con gli occhi del "dopo" non poter fare queste cose non peserà come con gli occhi del "prima". Semplicemente, le priorità cambiano giocoforza: il sorriso del tuo bambino basta a coprire tutte le altre mancanze. Strano a dirsi, ma è così.

Se poi i figli diventano due o più, beh, pregate iddio di avere il supporto di qualche parente per curarli, altrimenti il quality time con vostra moglie andrà a farsi benedire, ve lo garantisco.

Con gli occhi del "prima", ad ogni modo, avere figli è un atto stupido perché di fatto ti "rovina la vita". Per questo ci vuole tanto, tanto coraggio.

Allora perché dare dell'egoista a chi vuole figli? Semmai dategli dello stupido.

Ad ogni modo la prossima volta che qualcuno vi darà dell'egoista per la vostra scelta di avere figli, rispondetegli a tono:

"No, non sono egoista, non sei tu che hai paura di ciò che non conosci magari?"

Poi ci sono i decaloghi più o meno divertenti che, a modo loro,  dimostrano quanto detto prima.
E quindi proviamo a confutare il decalogo di qui sopra. Con simpatia, s'intende ;)
  • Mettere al mondo un nuovo essere umano ti paga la pensione. E fanculo che in realtà è colpa dello stato che si brucia i tuoi soldi anzitempo.
  • Procreare vuol dire imparare un sacco di cose nuove. Anche sulla vita, anche sul proprio lavoro. C'è persino chi scrive di come avere una famiglia aiuti nel migliorare le proprie abilità di management. Toh.
  • Solo se stai con una italiana. Altrimenti farai figli a 25 anni, e a 30 anni lei sarà più bella di prima (la pelle a 25 anni si riprende meglio che a 40...eh, il nostro vizio italiano di fare figli quando hai un piede nella fossa). Cercatevi una donna all'estero: se proprio non potrà darvela durante la gravidanza vi offrirà "l'anno del pompino". Ché, ci sputate sopra?
  • Verissimo. E la cosa buffa è che tu hai fatto lo stesso, al tuo tempo. Eppure eccoti qui, a scrivere decaloghi del cazzo su internet (e io a risponderti). Si chiama adolescenza.
  • ... ? E il nesso con l'avere figli o meno?
  • Eccolo, prima o poi ci si doveva arrivare, eh?
  • Potrebbe rovinartela, eppure potrebbe anche migliorartela. In 1000 modi diversi, e i più inaspettati. Facciamo un esempio molto stupido: al posto che diventare un fallito che scrive decaloghi su internet (again, siamo in due) tuo figlio diventerà medico, calciatore ed avvocato. E ti comprerà la casa ai tropici e la Ferrari che hai sempre desiderato. Magari no, ma hai più possibilità che giocando al superenalotto.
  • Vedi sopra. Non c'è niente da consolare, è solo che non puoi capire.
  • E ancora con le stronzate sulla Chiesa Cattolica? Eddai...siamo nel 2014, di pensare con la tua testolina no?
  • Su questo siamo d'accordo. Ma si parlava di figli, mica di famiglia. I figli li puoi fare con chi ti pare e piace, anche con venti donne diverse...che cazzo centra la famiglia ora?

P.S. Se non si è capito, fra le righe, non fate due figli se con uno vi sentite già a corto di tempo. Con due, tutto cambia, e in peggio.  Certo, avrete due sorrisi ad illuminarvi la giornata, e questo sarà abbastanza ;)

Earning 100.000+ R$ with Real racing 3 on a single race

I write this post simply because I couldn't find anything like that on the internet, and I think it may help.

Earning R$ in ear Racing 3 can be difficult sometimes, but since they introduced the daily bonus and the Manager

The daily bonus, after 5 continuous days of playing, gives you 100% extra R$, meaning it doubles your earning.

The Manager gives you double R$ for 1 gold (but every 2/3 days it offers his service free), if you finish first.

If you use the Manager during your first race of the day, when your daily bonus is 100%, the effect is that your R4 will be multiplied per 4.

If you earn 10.000 in a race for instance, that way you'll earn 40.000 R$.

So far, the best races I found to get advantages of this are (depending on your level):

Everyday Heroes - Turbo Bust European (Hockenheimring - 5 laps)

 
 
it gives you around 15.000 before bonuses. That means you can get up to 60.000 + friends bonuses, not bad for a single race.

Accolade open - Master global Championship  (last Suzuka race - 5 laps)


This race gives you around 31.000 for a single victory. That means you can get up to 120.000 R$ with a single race, plus friend bonuses. I get 150.000+ R$ in some days. And the race is really easy to beat if you have a medium upgraded BMW M3 GT2 ALMS (invest on its upgrades, it really pays off)

So far, that's the best I found. I unlocked the game until Supercar Elites, so I can say this is the best race I found so far.

Other suggestions: 
  • try to get to 75% on each series, but don't bother to get to 100%. You need too much gold, and you'll not get it back.
  • a long race like the two above will result in your car needing maintanance. Apart from the first race of the day (you MUST choose one of these, so you'll get R$ x2 x2), you should use a car for short races (Drag, for instance) until it's near maintanence. Then do a long cup race.

Hope this helps ;)